Un tirocinio retribuito è occasione di esperienza formativa: uno step importante sia per mettersi qualcosa di pratico in saccoccia a livello di skills, che per fare un primo significativo passo nel mondo del lavoro.

Per questo, ti segnaliamo un concorso interessante, indetto dallo IAI (Istituto Affari Internazionali) di Roma: “Cosa significa l’Europa per te e come può essere migliorata?” Si tratta della prima edizione del Premio internazionale “Giovani talenti per l’Italia, l’Europa e il mondo”. Il primo classificato verrà scelto per la posizione di stage retribuito di 3 mesi presso l’istituto, a Roma. I saggi dei primi tre classificati saranno inoltre pubblicati in una delle collane editoriali dell’istituto, senza contare che a tutti i finalisti sarà offerta la possibilità di pubblicare un estratto dai propri elaborati sulla rivista online dell’Istituto, AffarInternazionali.

Se scrivere ti piace, senti di volerti esprimere su un tema tanto variegato quanto interessante, sei uno studente oppure ti sei laureato da non più di un anno, sei nato non prima del 1993… allora perché non tentare? Hai tempo entro la mezzanotte di domenica 8 luglio!

Nello specifico, che cosa devi inviare? Un elaborato scritto che rispetti il tema indicato dal titolo (minimo 1.200 e massimo 2.000 parole), il tuo CV e… si consiglia d’inviare anche un video di 30 sec. NB: dovrai presentare il materiale o in italiano, o in lingua inglese, via mail a premio@iai.it.

Prendi ispirazione direttamente da quanto indica l’Istituto sul tema del concorso: “L’UE è considerata, da larga parte dell’opinione pubblica, come il progetto di pace di maggior successo dei nostri tempi, una fonte di prosperità e opportunità economiche, nonché come la migliore opportunità per i cittadini europei di rivendicare un ruolo più centrale in  uno  scenario globale  dominato da grandi potenze. Eppure, di recente, l’UE è spesso criticata e percepita nei suoi aspetti più vincolanti, talvolta rigidi e meno comprensibili, come una burocrazia costosa, austera e distante dai propri cittadini, o come il velo dietro al quale “i forti fanno ciò che possono e i deboli soffrono quello che devono” (Tucidide, “Guerra del Peloponneso”, V, 89, 1) .”

 

Tutti i dettagli sul concorso cliccando qui (pagina IAI dedicata), qui (pagina di Eurodesk) e sulla pagina del regolamentoQui il sito dello IAI e la sua pagina Facebook.

 

premio-iai-2b

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...